facebook  twitter  instagram hiphoprec  google +  vimeo  YouTube  rss

Menu

Nei tuoi passi è il nuovo emozionante brano di Gin e Dervo

ginedervo

In un' industria musicale "di plastica", chi persegue la strada della ricerca lirica e musicale è sempre da lodare. E' il caso di Gin e Dervo e nello specifico del loro nuovo singolo "Nei Tuoi Passi".

Il singolo, prodotto dal beatmaker del duo, Dervo, ha infatti un sound molto particolare grazie al campione probabilmente proveniente dal jazz ed è reso ancor più particolare dal testo di Gin. La ciliegina sulla torta è il video: con le dovute proporzioni ovviamente, ha un qualcosa di "sorrentiniano", davvero pefetto per un brano del genere.

Per quanto riguarda il clip, è stato curato dal regista Lorenzo Ramerini per Il Mancino Produzioni, insieme a  Lorenzo De Simone, Giulia Vianelli e Gabriele Carboni.

Gabriele Carboni, in arte Gin, nasce nel 1991 in provincia di Livorno. Negli anni approfondisce la sua conoscenza del rap e, grazie all'aiuto di un amico, trova il coraggio di registrare seriamente alcune liriche. Malgrado l'inesperienza nascono due tracce che Gin non abbandonerà più: “Trilogia del Cosmo” (in ascolto su Arondeband) e “Il sistema degli Incastri”. Col tempo comincia a frequentare jam per costruirsi uno stile contaminato e personale, un impegno che lo porta ben presto ad esibirsi su diversi palchi toscani riscuotendo un discreto successo.
Nel 2013 conosce Dervo, talentuoso beatmaker di Bolzano, col quale si trova subito in sintonia. I due decidono di produrre il loro primo EP, "Gin & Dervo-Astinenze Percettive", disco disponibile sia in copia fisica che in free download. Nelle tracce che lo compongono collaborano diversi personaggi dell'ambiente rap quali Zarten della FACrew, Lizzie Bronson e Dj Darius. Certamente un buon esordio che mette in luce il pensiero di un giovane artista che ha tante cose da dire.

"Nei tuoi passi", è tratto dal loro prossimo lavoro.

 

Matteo Da Fermo
Author: Matteo Da Fermo
"Quando ancora c'era qualcosa che avesse un senso non pensavamo ad entrarti da dietro noi pensavamo ad entrarti dentro" (Bassi Maestro).

tu cosa ne pensi?

Log In

Log in with Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?