facebook  twitter  instagram hiphoprec  google +  vimeo  YouTube  rss

Menu

Yazee - TOP 5 Beats

yazee

Cinquantasettesima puntata della rubrica TOP 5 Beats di HIPHOPREC.com che ospita il produttore milanese della ODK Crew e del Bullz Studio Yazee.

1. Mos Def feat. Pharoahe Monch & Nate Dogg - Oh No

"The Rockwilder" è , a mio avviso, uno dei produttori che riuscì nel periodo 94/2000 a crearsi un identità ritmica importante e inconfondibile. L'hip hop in quegli anni aveva un profumo meraviglioso: i ritmi "bounce" cominciavano a prendere piede e le contaminazioni elettroniche erano presenti nel punto giusto, senza esagerare e senza rovinare quell'atmosfera HH che solo il Sampling & Digging poteva trasmettere. Ho scelto di mettere questo beat al primo posto non solo perchè secondo me  racchiude ogni sfaccettatura della black music (un concentrato di soul, blues e gospel ), ma soprattutto  perchè mi ricorda quando ero ragazzo, nel periodo in cui cercavo di trovare la mia vocazione, sperimentando quasi ogni disciplina che l'hip hop racchiude.

2. Havoc - Gettin' Mines

Questo beat è a dir poco pazzesco. Lo splendido lavoro è stato ideato da un team eccezionale composto da "Andrew Lloyd", "Team Green" e lo stesso "Havoc". Il cuore della strumentale è sicuramente il tappeto musicale, dove si conciliano i due strumenti portanti: il piano e gli strings digitali, questi due ingredienti sono così perfettamente legati tra loro che non c'è stato bisogno di creare una linea di batteria particolarmente virtuosa. Purtroppo come spesso succede i lavori più raffinati non raggiungono un pubblico vasto, ma quasi sicuramente si conquistano un posto tra la classifica "top" di qualche musicista sparso per il globo, almeno per me è così.

3. Styles P - Harsh ft. Busta Rhymes, Rick Ross

"Phonix beat": producer losangelino non molto conosciuto nell'ambiente, ma con questa produzione incredibilmente potente si è aggiudicato il 3° posto nella mia top 5. Tu si che mi hai colpito.

Questo è ciò che mi piace definire "west groove" o "squantizzato beat", una di quelle strumentali con ritmi sregolari a volte terzinati che ti fanno muovere il collo, insomma un beat break ya neck!

4. Method Man & Redman - Y.O.U.

Quasi tutti gli ascoltatori di rap associano "Erick Sermon" soltanto ad uno degli mc's degli EPMD. Io invece preferisco definirlo "the east coast producer". Se nell'album "Blackout" di "Redman & Methodman" non ci fosse stata la sua impronta, insieme a quella di "Rockwilder", da cui prende anche il titolo di una delle canzoni del disco, quasi sicuramente il capolavoro paradossalmente chiamato "senza luce" non sarebbe mai nato. "You" una mina, uno dei miei preferiti per la categoria "Bounce".

5. Raekwon - House of Flying Daggers ft. Inspectah Deck, GZA, Ghostface Killah & Method Man

 J.Dilla era uno dei producer più originali e vari del pianeta, perchè riusciva a sorprenderti con "groove" sempre nuovi, piazzandoti una gran cassa dove meno te l'aspettavi. Appena ho sentito questa traccia non ho realizzato subito che poteva essere prodotta da lui: i ritmi non sono particolarmente articolati come lui di solito si divertiva a creare ed è proprio per questo che adoro questo beat. Dilla è riuscito a ricreare l'anima "wu" dei ragazzoni che cantano il brano, mantenendo comunque il suo stile JDilliano, facendoci quasi credere che il beat fosse stato prodotto da RZA. 

 

Author: Lorenzo

tu cosa ne pensi?

notizie che potrebbero interessarti

Log In

Log in with Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?