facebook  twitter  instagram hiphoprec  google +  vimeo  YouTube  rss

Menu
  • Categoria: Top 5 Beats
  • Scritto da Francesco

Mr. Effe - TOP 5 Beats

 

EFFE hiphoprecom HEADER 2

 

Ritorna “TOP 5 Beats”, una delle rubriche più attese dove i vostri producer preferiti ci descrivono le loro 5 strumentali preferite: per questo quarantasettesimo appuntamento abbiamo incontrato Mr. Effe, beatmaker siciliano che ha collaborato con Ensi, Chief, Mixup e tanti altri.

 

Ho scelto i 5 Beats dimenticandomene troppi. Morirò con questo senso di colpa e mi scuso con Premier, Pharrel, Jamie Foxxx, Dr. Dre,  Scott Storch ed Aarab Muzik. Ho capito a cosa sarei andato incontro nel momento in cui mi è stato spiegato di cosa trattava quest'intervista. Ho deciso di scegliere seguendo ciò che l'istinto mi ha dettato in quel preciso istante, attenendomi alla foto mentale di quella lista, cercando di avere meno  ripensamenti possibili e scrivendo di getto per mantenere alto il tasso di sincerità.

Ringrazio lo staff di hiphoprec.com, in particolare a Francesco, per avermi dato questo spazio e per la nobile rubrica che da finalmente risalto ai produttori troppo spesso dimenticati soppiantanti dal feroce ego, spesso immeritato e malato degli irriconoscenti rappers e cantanti nostrani.

 

01. U-God Feat. Method Man - Wu-Tang

 

U-God Feat. Method Man - Wu-Tang

 

Prod. Andre Clarke

 

 

Questo è uno di quei beat che utilizza strumenti che prediligo in quanto derivanti dal blues e dal gospel. La chitarra basso è stata usata magistralmente. C'è poco da dire.

La tecnica di U-god e Method hanno fatto il resto.

 

Sample: 

Portishead - Wandering Star 

 

 

Wu-tang Clan - Da Mysteryof Chessboxin'

 

 

Booker T. and the M.G.'s - Foxy Lady 

 

 

 

02. Kanye West - Power

 

Kanye West - Power

 

Prod. Kanye West

 

Sample:

King Crimson - 21st Century Schizoid Man

 

 

Questa traccia, a mio avviso, possiede esattamente il viaggio mentale di potenza spirituale, da cui parto per fare qualsiasi strumentale.  

Quell'atmosfera tribale, di strada, è qualcosa per me di fondamentale nella produzione.

Quando ero adolescente e passavo molto più tempo in strada  (e della musica ne sapevo meno di adesso) vivevendo in località poco "raffinate" capitavano situazioni di tensione o spiacevoli.

Per darmi carica, avevo una sorta di sensazione mentale, di colonna sonora di pensieri.

Quella sensazione, l'ho ritrovata in questa produzione.

Il tutto, usando pochissimi suoni.

Ma è li che si capisce il genio. 

Godetevela.

 

(Avevo orinariamente scelto Polow da don con Rich Boy in "Boy Looka Here". 

Ma poi, dando una rilettura al tutto, mi sono reso conto che "Power" di Kanye West era più appropriato per la descrizione che avevo fatto. Decido quindi di mantenere la descrizione cambiando il titolo del pezzo in quanto sarei stato in debito con me stesso. 

E di Kanye West devo citare d'obbligo anche "Runaway" con Pusha T e "Gold Digger" con Jamie Foxx campionando nostro signore Ray Charles)

 

03. Timbaland feat J.Timbarlake, Missy Elliot & Dr. Dre - Bounce

 

Timbaland feat J.Timbarlake Missy Elliot  Dr. Dre - Bounce

 

Prod. Timbaland

 

 

Se vuoi sapere come riuscire a trovare delle ritmiche fenomenali, instancabili, devi farti un tourdeforce delle produzioni di Timbaland. 

Ah, scordati di riuscire ad emularlo. 

Ho scelto questa, tra le migliaia per due motivi: il primo è per i featuring al suo interno (che quindi mi ha permesso di collegarmi, citandoli, ad altri 2 artisti fenomenali quali Dre e Missy Elliot) ed il secondo per la chicca nel finale in cui svuota la traccia isolando e svelando il campione: "una risata/singhiozzo". Questo, da un lato ti permette di capire che qualsiasi suono (se nelle mani giuste) può diventare una vera e propria bomba ed un pezzo unico ed irripetibile, dall'altro ti ricorda che la musica è una ed unica, si evolve, come la natura, e ha delle sue regole proprie che sono molto più grandi degli stupidi pregiudizi che noi chiamamo "categorie" che non fanno altro che limitarla e ucciderla.

Per fortuna, come esisteranno per sempre persone che suoneranno sempre la stessa solfa, esisteranno persone che sperimenteranno facendosi influenzare solo dal proprio istinto.

D'altronde, è così che è nato l'hip hop. 

 

Sample: 

Klein & M.B.O. - Dirty Talk

 

  

04. Dmx - We in here 

 

Dmx - We in here

 

Prod. Swizz Beatz

 

 

Questi 2 disgraziati sono i 2 miei artisti simbolo. Uno rubava autoradio, e l'altro spacciava e rapinava: sono finiti in testa alle classifiche di mezzo mondo. 

Ma solo perchè nell'altra metà del mondo ci sono gli oceani e li non si ascolta musica.

Non scelgo questo pezzo come miglior pezzo del duo, anche se può aspirare al titolo, nè come il meglio di Swizzy, certo è che che questo pezzo mi ha fatto conoscere entrambi e quando ho sentito il beat ho trovato il mio nirvana della produzione. Mi sono detto: "ok, i beat, se voglio avere la certezza di spaccare in qualsiasi periodo, di fronte a qualsiasi individuo, si fanno così. I beats si fanno così." 

Swizz è il solo produttore a cui non riesco a trovare un difetto. Potrei citarlo in "Nas-The general", "It's me bitches","Busta Rhymes – Touch It RMX,","Jay-Z - On To The Next One" "Jadakiss - Who's real". E via dicendo. Non c'è una produzione di Swizz beatz che sia noiosa o in cui abbia abbassato l'asticella del suo livello. 

Il pezzo da scegliere, rappresentativo di questo produttore, è stato frutto di una scelta difficilissima di cui non ne sarò mai soddisfatto.

Ascolto almeno 4/5 tracce sue o prodotte da lui al giorno da qualche anno per non diventare un produttore di roba moscia. E' come una droga. Ma che fa bene. 

Per me, Dio, se esiste, è Lui.

 

Sample: 

Clarence Reid: Nobody but You Babe 

 

 

05. Ryan Leslie feat Cassie & Fabolous - Addiction 

 

Ryan Leslie feat Cassie  Fabolous - Addiction

 

Prod. Ryan Leslie

 

Ho lasciato scegliere ai risultati di youtube quale produzione scegliere di Ryan Leslie perchè l'indecisione mi ha dominato. E poi arrivavo già stremato dall'essermi imbattuto in Swizzbeatz. Lui dovevo citarlo perchè è IL produttore. 

I suoi famigerati "Making of" diventavano sempre più mini film e vederlo al lavoro anche pochi minuti credo sia meraviglioso, per come si fa trascinare dalle emozioni e per la sua bravura di esecuzione ed è ancor più bello del sentire il pezzo finito. 

 

Quello stile, quegli accordi che apparentemente  sembrano sempre gli stessi, in realtà posseggono l'infinito. I giri che usa (contenenti, ad esempio, accordi come Em7, Bm7, Cmaj7, ) sono ormai i giri "alla Ryan Leslie". 

 

Solo suonandoli in successione, esce un pezzo che richiama l'artista.  Si è appropriato di un modo di suonare facendo fare passi avanti alla storia della composizione musicale. 

In RL si vede cosa un produttore debba avere oltre che agli studios: tecnica, multitasking, cultura, anima e quella creatività che non deriva da uno stravolgimento ed reinterpretazione di musiche altrui che l'attività del sampling prevede, ma dalla creazione stessa. 

Quell'intesa con le vibrazioni, quel momento in cui gli astri si allineano,  che ha generato il mondo, che fa nascere le persone. 

Questo è per me Ryan leslie. Dovevo citarlo.

 

MAKING OF:

 

EXTRA:

 

06. Mixup feat Lowlow & Rocco Hunt - Haters realoaded

 

 

 E come extra inserisco una mia produzione. 

 

Era un periodo in cui spopolavano i cassoni sub di Bangladesh per Lil' Wayne nell'ambito mainstream e il basso modulato genericamente dubstep in ambito underground usato nel rap dal singolo dei Dope d.o.d. "What happened". 

Essendo io amante dell'undergound ben fatto come del mainstream potente e odiando ferocemente i gossip e i preigiudizi e la frustrazione data dall'ignoranza e incapacità di molti critici, volevo fare qualcosa che la mettesse in quel "posto" a tutti. 

Sentivo che le due strade che da 20 anni si scontravano, si potevano conciliare. Presuntuoso? No. Ambizioso.Unire l'undergound al commerciale, l'hardcore al club, la melodicità al ballabile, l'evoluzione alla tecnica per quel che riguarda le strumentali.

E far uscire un beat mai sentito. Spero di esserci riuscito in quanto è stata un idea partorita in meno di 5 minuti e di cui vado molto fiero a prescindere da chi avrei scelto per farci cantare sopra. 

Scelta che poi ho affidato ai 3 giovani rapper italiani in questione.

 

Info & Contatti:

 

twitter.coM/THEREALEFFE

facebook.com/mreffe

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Photo by Riccardo Ferri

 

 

Author: Francesco

tu cosa ne pensi?

notizie che potrebbero interessarti

Log In

Log in with Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?